Arfchivio mensile: Settembre 2014

Le 14 cattevie abitudini che ci tolgono energia

Capita, specie nei periodi più caldi dell’anno, di percepire un senso di perenne stanchezza ed affaticamento.

Spesso e volentieri, siamo soliti ricondurre la causa di ciò esclusivamente alle temperature elevate e allo stress dovuto al lavoro o allo studio, o magari alle notti in bianco passate di recente…ma non è sempre così! Se le nostre energie psicofisiche tendono pericolosamente al ribasso, la colpa si potrebbe ricercare in alcuni semplici gesti della vita quotidiana che noi consideriamo scontati e per questo li sottovalutiamo; ma in realtà ci debilitano sia a livello fisico sia a livello emotivo.

Il modo di ricaricare le batterie c’è, come spiega il sito «Health»che ha stilato un elenco di 14 cattive abitudini che azzerano le nostre scorte energetiche e altrettanti consigli per aiutarci a rimetterci in pista.

 

  1. Non bere abbastanza acqua: si consiglia almeno un litro al giorno.
  2. Saltare l’esercizio fisico quando si è stanchi: una regolare attività fisica aumenta le resistenza.
  3. Non consumare ferro a sufficienza: si consigliano cibi come carne di manzo magra, fagioli, lenticchie, tofu.. abbinati ad alimenti ricchi di vitamina C che ne favoriscono l’assorbimento.
  4. Sforzarsi di raggiungere la perfezione: Il trucco? «Porre un limite temporale ai progetti – spiega la psichiatra newyorkese Irene S. Levine – e fare in modo di rispettarlo: in questo modo vi renderete conto che il tempo extra di prima non serviva a migliorare il lavoro»
  5. Ansia e atteggiamento negativo: se pensate allo scenario peggiore ad ogni occasione state sicuri che questo si realizzerà e quest’ansia vi paralizzerà al punto da lasciarvi mentalmente esausti.
  6. Saltare la colazione: il primo passo per cominciare bene la giornata è una colazione ricca di vitamine.
  7. Ingozzarsi di schifezze: gli alimenti ricchi di zuccheri e carboidrati semplici innalzano il picco glicemico, che poi altrettanto repentinamente si abbassa e questo continuo alternarsi di valori rende più stanchi.
  8. Non riuscire mai a dire “no”: essere troppo servizievoli va spesso a discapito dell’energia psicofisica e, parallelamente, della propria felicità, lasciando al contempo risentiti ed arrabbiati col mondo.
  9. Avere un ufficio disordinato: una scrivania ingombra di documenti limita la concentrazione.
  10. Lavorare quando si è in vacanza: staccare realmente la spina permette invece di ricaricare corpo e mente.
  11. Bere uno o due bicchieri prima di coricarsi: l’aumento di adrenalina dovuto all’alcool può provocare un improvviso risveglio nel cuore della notte, sabotando così il sonno.
  12. Controllare la posta elettronica a letto: la luce dello schermo retroilluminato di uno smartphone rischia di mandare in tilt il naturale ritmo circadiano del corpo, riducendo i livelli di melatonina.
  13. Fare il pieno di caffeina durante la giornata: fino a tre tazze di caffè al giorno siamo nei limiti del consentito anche dalla scienza.
  14. Restare svegli fino a tardi nei weekend: fare le ore piccole il sabato e restare a letto fino a mezzogiorno la domenica mattina assicura poi un lunedì da addormentati alla scrivania.

Kick off D. & V. International Team

Sono rimasto piacevolmente colpito dal grande affiatamento che rapidamente si è andato creando all’interno del Team.

So che esistono tutti i presupposti per fare una grande crescita insieme e sono sicuro che grazie al supporto di ognuno di voi prestissimo ci riuniremo per festeggiare  i nostri successi.

Questo è più di un auspicio è un vero e proprio impegno che prendo personalmente verso il Team e chiunque ne faccia parte seriamente e con spirito partecipativo.

E adesso si dia inizio ai lavori!

Diventa ricco seguendo una regola banale

Buon sabato cari amici 🙂 ecco un bel articolo su una regola semplice 😉

Il concetto di spendere meno di quanto guadagni sembra estremamente semplice.

Sapere quanto si guadagna. Spendere meno.
Purtroppo, per molte persone, semplicemente non è così ovvio.

Invece di spendere meno di quanto guadagnano, molte persone comprano a debito e spendonopiù denaro di quello che hanno a disposizione oggi. E’ come prendere a prestito il denaro di domani. Il debito distrugge il tuo futuro finanziario a meno che non si tratti di debito “buono” cioè che produce reddito (un attività, un immobile a reddito, ecc.)

Il futuro è il posto dove andrai a vivere indipendentemente da quali scelte finanziarie farai oggi.Preferiresti vivere nel futuro con un benessere economico per te e la tua famiglia oppure vorresti vivere in un futuro finanziariamente fragile ?

Vuoi vivere in futuro abbondante, ovviamente. Ecco perché la regola finanziaria di oggi, spenderemeno di quanto si guadagna, è così importante.

Quindi, come si può costruire il destino della persona tipica e spendere meno di quanto si guadagna costruendo un futuro più roseo ?

Passo 1: Capire quanto si guadagna.

Il primo passo è una regola facile da capire. Basta mettere insieme tutti i tuoi estratti conto bancaridegli ultimi mesi e aggiungi tutti i depositi (altre entrate) di ogni mese. Questo è il tuo reddito mensile.

Ti consiglio di modificare qualsiasi entrata atipica, come ad esempio i bonus o i regali, perassicurarti che non incidano sul tuo budget. Non si può fare affidamento su queste fonti di redditoinsolite nella maggior parte dei casi, quindi non impostare queste informazioni per calcolare le tue entrate.

Se non disponi di uno stipendio stabile, prendi i redditi degli ultimi mesi e calcola un reddito medio. Elimina i mesi straordinari e non contare i mesi terribili o se ci sono valori anomali. Questo ti aiuterà a stimare il reddito che ti puoi realisticamente aspettare in un mese tipico.

Passo 2: Stabilisci un piano di spesa.

Non è necessario avere un budget rigido per rispettare questa regola del tuo piano finanziario.Invece, semplicemente fai una calcolo in base a quanti soldi spendi ogni mese. La chiave è fare in modo che la spesa mensile sia inferiore alla quantità di reddito mensile che hai identificato al passo uno.

Se proprio non riesci a farlo funzionare, è probabile che non lo stai rispettando oppure non hai voglia di metterti li carta e penna e fare due semplici operazioni, ma da questo dipenderà il tuo futuro. Fortunatamente per te, ci sono solo due opzioni per rispettare il mantra “spendi meno di quanto guadagni” che lavorano per te e sono entrambi facili da capire.

Farlo funzionare spendendo meno.

Spendere meno è il modo più semplice per le persone di ridurre la loro spesa rispetto a quello cheguadagnano. E’ facile prendere una semplice decisione di tagliare l’abbonamento della tv satellitare o cenare fuori meno frequentemente. Inizia eliminando le spese che offrono poco o nessun valore per te. Se sei bloccato e non può pensare ad eventuali modi per risparmiare denaro, ti consiglio di leggere il libro “L’uomo più ricco di Babilonia“.

Farlo funzionare guadagnando di più.

Guadagnare più soldi è un metodo che pochissime persone cercano di fare al fine di soddisfare il mantra “spendi meno di quanto guadagni“. Ci sono molti modi per aumentare il tuo reddito oltre che ottenere un semplice lavoro part-time o fare ore di lavoro straordinario.

Potresti iniziare un business indipendente dopo il lavoro o avviare un servizio freelance chepermette di lavorare in modo flessibile nel tempo libero. Le opportunità sono infinite se pensi al di fuori della “zona di confort”. Aumentare il tuo reddito ha un potenziale illimitato per la tua vita,mentre tagliare le spese è una cosa semplice da fare ma non ho lo stesso effetto potenziante.

Non importa quanto impossibile possa sembrare, è necessario trovare un modo per spendere meno di quanto si guadagna. Come puoi vedere, ci sono molte opzioni disponibili e tocca a te applicarle. Tutto quello che devi fare è mettere il tuo completo sforzo a spendere meno di quantoguadagni e puoi farcela. Il tuo futuro sarà felice per quello che farai oggi.

Fonte: business3puntozero