Arfchivio mensile: Dicembre 2017

Un GRANDE 2017… Manca poco per il 13 Gennaio 2018

Come è ormai mia abitudine arrivato al 31 dicembre tiro sempre le somme e faccio una verifica di quello che è stato l’ultimo anno trascorso. Questa volta, ripercorrendolo con la mente, riesco a ricordare solo momenti belli ed entusiasmanti.

Abbiamo confermato e consolidato i successi economici e professionali del 2016. Abbiamo raggiunto un traguardo ambito festeggiando i 10 anni di attività della D&V.

Ma la sferzata di novità ed entusiasmo è giunta nella seconda metà dell’anno, quando con 2 vecchi amici e uno recentemente conosciuto abbiamo dato vita ad un progetto di respiro nazionale, che per alcuni aspetti mi ha fatto tirare fuori alcuni sogni che avevo momentaneamente riposto in un cassetto. Partendo da una idea oserei dire rivoluzionaria stiamo sostenendo in modo attivo e reale l’economia di tanti imprenditori come noi. Non nascondo a me stesso che era da un po’ che i miei Sogni professionali non mi tenevano sveglio di notte per l’entusiasmo, ed è una sensazione che sinceramente auguro a tutti.

Quest’anno ho imparato tanto, ho conosciuto nuove realtà e nuove persone, ho capito come mi piacerebbe essere e come invece spero di non diventare mai.

Mi auguro che in tutto questo percorso sono riuscito a diventare una persona migliore di quello che ero un anno fa.

Il 2018 che ci aspetta si apre con una novità incredibile, che forse per molti potrebbe addirittura rappresentare un punto di arrivo, mentre io la sto vivendo come un grande trampolino di lancio, per me e per tutte quelle persone che fedelmente mi affiancano nel lavoro di tutti i giorni.

Il fatto di fare ciò che amo, insieme a degli amici e per realizzare i sogni della mia famiglia mi fa sentire come un RE. Questo momento della mia vita si può chiamare FELICITÀ.
Buon 2018 a tutte le persone che hanno il coraggio di inseguire i propri sogni.

Social Credit System e Cina. Scopriamolo insieme

E se vi dicessi che il Grande Fratello oppure Black Mirror, serie cult di Netflix, sarà realtà? E se vi dicessi che la vita privata di un cittadino, resa pubblica attraverso i social, può diventare determinante per la sua vita?

Insomma, in poche parole, se vi dicessi che un cittadino virtuoso potrebbe avere certi privilegi, come accesso al credito, ad un colloquio di lavoro, o addirittura ad un appuntamento galante?

Rimarreste di stucco, vero? Ebbene non sarà fantascienza! Almeno non lo sarà in Cina. Anzi, già oggi alcuni cittadini partecipano al programma volontariamente. Dal 2020, invece, sarà obbligatorio che tutte le persone abbiano un rating legato alla loro reputazione on line, attraverso cui il governo decide il livello di affidabilità di un cittadino stesso.

Oggi ci sono oltre 1.3 miliardi di persone legate al sistema e, dal prossimo futuro, saranno sottoposte anche tutte le aziende e le persone legali, che siano d’accordo o meno.

Sarà gestito da WeChat, app di instant messaging con oltre 895 milioni di utenti attivi in Cina, attraverso China Rapid Finance, uno dei partner e sviluppatore dell’app, e Alibaba, attraverso Sesame Credit di Ant Financial Service Group, azienda che gestisce Alipay, la Paypal cinese. Due colossi non solo in Cina, ma in tutti mercati internazionali.

Il sistema dovrà generare un rating compreso tra 350 e 950 punti basandosi su cinque fattori che Alibaba non ha specificato, avendo dato solo le linee guida che verranno utilizzate per la valutazione personale. Afferiscono ai fattori: la storia creditizia, che riguarda i pagamenti delle tasse e delle bollette, la capacità di adempimento, che riguarda adempimenti fiscali e contrattuali, caratteristiche personali, per il controllo delle credenziali di ogni cittadino, comportamento relativo alle abitudini dei cittadini, come l’acquisto di un vestito, di un videogioco, di pannolini, relazioni Interpersonali, relativamente al convincimento degli altri su di te.

Gioie e dolori di una vita sui social, vero? Ma per voi, sono più le gioie o più i dolori? Io credo che la nostra società sia ad un bivio molto importante. Non può davvero peggiorare, ma può solo migliorare e per insegnare, in modo diffuso, valori positivi è necessario impostare un’azione di forza e ciò per rispettare quei cittadini che invece, in buona fede si affidano cecamente.

Sono convinto che trasparenza, coerenza, capacità e onestà siano le chiavi per rinascere con una nuova società di valore.