Arfchivio mensile: Gennaio 2019

“Corso Agenda”: prima edizione

Giovedi 17 gennaio, per la prima volta, ho tenuto il mio corso sull’Agenda. Avrei voluto condividere subito, in questo blog, le emozioni provate in quel giorno perché ero al settimo cielo.

Avevo visto le persone a me più vicine preparare l’evento con passione e dedizione, rendendo la sala accogliente, intima, ordinata e professionale grazie al lavoro di mia moglie Rosita e dei miei collaboratori Gianni, Paolo, Roberto, Luca e Enza.

La sala è stata riempita con puntualità da professionisti operanti in campi diversi, ma tutti accumunati dallo stesso obiettivo: dare il tempo alle loro vite di vivere. Gli occhi stupiti e le orecchie tese mi hanno dato, ancora una volta, la percezione che le persone, in questo tempo di cambio epocale, hanno davvero bisogno di guide, pronte a sostenerle nel raggiungimento degli obiettivi. Già guardare la sala, mentre parlavo, mi trasmetteva fortissime energie positive.

Alcuni dei presenti avevano percorso 70 chilometri per apprendere un metodo che, se adottato, può cambiare la vita.

Già le emozioni provate in quegli istanti indimenticabili potevano bastare per scrivere il mio blog sul mio primo “Corso Agenda”, ma poi ho voluto attendere e raccogliere i feedback dei presenti per capire se l’emozione di dare una svolta decisiva era solo la mia e dei miei collaboratori oppure se aveva trascinato tutti.

Il tempo, la risorsa più preziosa, può essere protetta dalle aggressioni quotidiane, dai timori e dalle paure tipiche della nostra epoca, dalla percezione che se perdiamo quell’occasione, quella poi  non torni più. Lo strumento per proteggere il nostro bene più prezioso è l’agenda, usata con metodo. Solo poche regole, scaturite da esperienza, competenza, studio e test in anni di formazione, hanno dato la formula perfetta che è una sintesi delle più alte scuole di formazione italiane e internazionali ponderate dalla praticità e rese semplici per essere utilizzate in modo facile.

Ho fatto della formazione il mio stile di vita ed il mio sogno più grande è quello di aiutare le persone a crescere e a sviluppare competenza, sicurezza e libertà di vivere da persone senza catene.

Seguono alcuni feedback ricevuti e spero di conoscervi presto e di dare anche a voi la formula per essere sempre pronti davanti ai vostri impegni professionali con performance più competitive, pur proteggendo il tempo prezioso con i vostri figli o con le persone che amate.