Arfchivio mensile: Marzo 2021

Corso Fiscalità da Metodo (base). La vera competenza chiave per l’imprenditoria italiana.

Quando mi chiedono quali sono le competenze fondamentali che un imprenditore deve assolutamente acquisire per far prosperare la propria azienda, la mia risposta è sempre la stessa: deve conoscere e applicare il marketing, deve saper vendere, deve conoscere il fisco.

Proprio quest’ultima competenza è stata il focus del Corso base di Fiscalità del Metodo Formicola.
A qualcuno la parola fisco evoca immediatamente sgradevoli sensazioni; per qualcun altro il solo pensiero di migliaia e migliaia di leggi complicate, cavilli e burocrazia, provoca un subitaneo mal di testa. Capisco benissimo che non è il più divertente degli argomenti.

Studiare il fisco non è semplice e sono il primo ad ammettere di aver sottovalutato molto quest’argomento agli inizi della mia carriera.
Come la stragrande maggioranza degli imprenditori anche io, inizialmente, ho delegato al 100% le scelte in merito alla posizione fiscale delle mie aziende al commercialista.
Qualcuno dirà: che male c’è? Chi conosce il fisco meglio di un commercialista?
Si tratta di domande ragionevoli che conducono ad errori molto sensati…ma si tratta pur sempre di errori!

Lascia che sia io a porti una domanda: perché mai il tuo commercialista, che ha centinaia di clienti come te da cui trae dei miseri corrispettivi mensili, dovrebbe spendere il suo tempo nello studio di soluzioni ad hoc per la tua azienda?
Conosco tanti bravi commercialisti, che lavorano duramente e per i quali nutro profonda stima e rispetto. Ma purtroppo devo darti una brutta notizia: nella maggior parte dei casi un commercialista non va oltre il suo ruolo di intermediario tra la tua azienda e lo Stato.
Ad essere buoni, il commercialista medio è un professionista che gioca in campo neutro: non è un consulente, non è pagato per trovare soluzioni a tuo vantaggio, non si occupa di pianificazione fiscale.

Quest’ultima è stata la vera parola chiave del corso fiscalità.
La pianificazione fiscale per un’azienda è di importanza capitale. Te la faccio molto breve, anche se si tratta di un argomento delicato: pianificare fiscalmente vuol dire organizzare le fonti di reddito con l’obiettivo di ridurre al minimo la base imponibile su cui saranno calcolate le imposte. E’ importante chiarire una cosa: si tratta di operazioni in tutto e per tutto legali.

Sorge spontanea una domanda: per quale motivo pochi imprenditori conoscono e applicano la pianificazione fiscale alla propria azienda? Risposta: perché richiede tantissimo studio, consulenze strapagate… e non basta un semplice commercialista!

Solo negli ultimi anni ho speso decine di migliaia di euro per consulenze che mi hanno guidato verso la giusta pianificazione fiscale. E non me ne pento. Si tratta di un vero e proprio investimento se si considera che la pressione fiscale sulle mie aziende si è ridotta dal 70% al 30%. Stiamo parlando di cifre enormi!

Naturalmente un corso di poche ore non potrebbe mai bastare a entrare in profondità nei meandri della pianificazione fiscale. L’obiettivo prefissato per i miei studenti era piuttosto quello di aprirgli gli occhi su delle competenze che fanno una differenza sostanziale per la salute della propria attività.

In questo corso base siamo partiti dall’inizio, dalle prime decisioni fiscali che un imprenditore deve assumersi, come quella della scelta della ragione sociale.
Alzi la mano chi non ha cominciato la carriera con una Partita Iva come ditta individuale, allettato dalla minore tassazione, dagli irrisori costi di apertura, ecc.
Ma in quanti si sono domandati quale fosse il livello di protezione offerto dalla ditta individuale?

Ecco un’altra parola chiave: protezione. Diventare imprenditori con delle profonde competenze fiscali non è solo utile a pagare le giuste tasse. Curare la propria posizione fiscale vuol dire soprattutto proteggere la propria azienda, il proprio patrimonio, non rischiare di buttare all’aria sacrifici, anni di lavoro, sogni.

Nonostante l’elevato grado tecnico del corso fiscalità sono pienamente soddisfatto dei risultati. E’ stata una giornata avvincente, ricca di riflessioni e soprattutto di esercizi pratici. Ho fatto in modo che ogni studente si ponesse delle domande sulla propria posizione fiscale e rivedesse le sue scelte; ma soprattutto si rendesse conto che dalla sua parte ci sono io e c’è il team del Metodo Formicola, pronti a guidarlo e fornirgli una mappa per uscire tutti interi dall’intricata giungla del fisco.